Menu
RSS

Solidarietà ai facchini di SDA di Bologna

I lavoratori dell'hub SDA a Sala Bolognese (BO) rischiano piu'di 200 licenziamenti per la riorganizzazione voluta dal piano Caio; iscritti per il 90% al SICobas stanno cercando di difendere in tutte le maniere il loro diritto al lavoro.
Poste scavalcando di fatto i dirigenti SDA  e' entrata in prima persona in questa vertenza cercando di non trattare col SICobas ma non ha fatto i conti con la determinazione dei lavoratori e ora lo scontro sara' duro.
Gli arrivi a singhiozzo di questi giorni dei pacchi Amazon sono dovuti a questa lotta in corso.
L'attacco al mondo del lavoro continua portato avanti dal duo Poletti Renzi.
Altro che ripresa questa e' la realta' tagli di posti di lavoro e crisi fatta pagare ai piu' deboli e  in questo caso la maggior parte dei lavoratori sono estracomunitari e per questo ancora piu' ricattabili e vulnerabili.

Il SICobas poste di Verona dà tutta la propria solidarieta' a questa lotta sicuri che la tenacia dimostrata in tante vertenze nella logistica portera' alla salvaguardia dei posti di lavoro.
Ci piace finire con lo slogan che da sempre distingue il si cobas  in particolare tra i facchini della logistica: “ se toccano uno toccano tutti “.

Verona 11.05.2015