Menu
RSS

Sciopero recapito giugno-luglio 2014

Una sintesi della comunicazione di sciopero inviata a Poste e Commissione: "La condizione reale dei centri di recapito ci costringe a ripeterci con una nuova dichiarazione di sciopero nel settore.
Nulla è cambiato nell’organizzazione del lavoro posta in essere da codesta Azienda, né sembra plausibile che questa possa modificarsi in senso positivo nei prossimi mesi, anche in relazione alla oramai prossima cessione ai privati di un’ampia quota di capitale aziendale.
Temiamo (in realtà ne siamo convinti), che lo straordinario, la deregolamentazione della prestazione lavorativa - col corollario della sua genericità in termini di durata e retribuzione -, la precarietà delle condizioni di lavoro, l’aumento oggettivo dei rischi per la sicurezza dei lavoratori, subiranno un incremento ed un peggioramento sostanziale.
Non ci stiamo, e chiamiamo i lavoratori ancora una volta ad opporsi a questa deriva.

Dichiariamo quindi una nuova astensione da ogni prestazione straordinaria e/o aggiuntiva comunque formulata per tutti gli addetti del settore recapito che eseguiranno la loro prestazione lavorativa esclusivamente all'interno dell'orario contrattuale giornaliero.
Lo sciopero avrà inizio il 9 giugno 2014 e si concluderà il giorno 8 luglio 2014.
Tentativo obbligatorio di conciliazione effettuato in data 14 aprile 2014".